La musica per rilanciare Gela, Ecoplast: “Sempre più aziende sostengano la cultura”

By | Ecoplast e il sociale - Ecoplast and society

Un’estate all’insegna della musica, protagonista di una rinascita culturale che la città di Gela potrebbe e dovrebbe avere. Dagli eventi dell’estate gelese con “La musica colta” organizzati dall’associazione Amici della musica ‘Navarra’, guidata dal Maestro Crocifisso Ragona al tutto esaurito per il concerto sotto le stelle presso le Mura Timoleontee con il grande pianista Alberto Ferro, il direttore Epifanio Comis e gli Archi dell’orchestra sinfonica del Conservatorio Vincenzo Bellini di Catania.

Una carrellata di appuntamenti che si susseguono dall’inizio dell’estate, grazie all’impegno di chi ha deciso di scommettere nel territorio e di rilanciarlo attraverso l’arte, la musica e la cultura. Dal jazz alla classica e al rock, dal mese di luglio nel cortile del plesso Santa Maria di Gesù si sono alternati diversi professionisti che hanno emozionato, sera dopo sera, il pubblico presente. A esibirsi sono stati il duo Davide Falci e Simone Armenia, il Glance up quartet, il chitarrista Elio Lombardo, The Apples Revival, il duo Davide Sciacca e Michele Cancemi, Sicily Denner Clarinet Ensemble, il duo Martina Vacca e Mirko Gangi, il trio Antonella Leotta, Salvo Di Salvo e Annalisa Mangano, il duo Mario Romeo ed Emanuele Anzalone, gli Acoustic Vibes Project, trio composto da Federica Mosa, Kevin Marchì e Cristian Falzone e il Jossy Botte Quartet, il Brasilian Project e Giuseppe Asero Organ Jazz Trio, eventi – questi ultimi tre – del Gela Jazz 2020, organizzato dall’associazione ArteMusica di Loredana Melodia, in collaborazione con l’associazione Amici delle musica ‘Navarra’.

Grande emozione anche per la serata di musica classica voluta dall’associazione culturale Totus tuus di Pippo Leonardi alle Mura di Caposoprano. Sotto un cielo stellato, il Maestro Alberto Ferro ha incantato la sua città, che ha reso omaggio a lui, all’orchestra sinfonica del Conservatorio Vincenzo Bellini di Catania e al direttore Comis con un lunghissimo e commosso applauso.

Fondamentale per permettere la realizzazione di tutto questo è stato il sostegno di alcune aziende gelesi, che da sempre investono sul riscatto culturale del territorio. “È importante esserci – ha affermato Totò Gatto, amministratore delegato della Ecoplast srl, una delle imprese locali che anche stavolta ha voluto dare il proprio contributo – credo sia fondamentale che ciascun imprenditore, nell’ottica delle proprie possibilità, dia supporto a quelle realtà e associazioni che hanno deciso di non mollare, offrendo alla città occasioni artistico-culturali di livello.

È stato bello vedere l’entusiasmo con cui tantissimi cittadini hanno deciso di partecipare agli eventi e di assistere alle serate di musica che sono state loro proposte. È un nostro diritto crederci ed è un nostro dovere renderlo possibile. Noi, come altre realtà imprenditoriali, continueremo a esserci e speriamo che sempre più aziende si sentano coinvolte. La città di Gela ha fame di cultura!”.

In programma, intanto, un altro importantissimo evento: Note da Oscar, un omaggio alla musica del grande Maestro Ennio Morricone con Croma Ensemble e la partecipazione del coro polifonico Perfetta Letizia. L’appuntamento è per sabato 12 settembre, presso le Mura Timoleontee, alle 20:30. Ingresso libero.

 

English version

A summer full of music, protagonist of a cultural renaissance that the city of Gela could and should have. From the events of the Gelese summer with “La musica colta” organized by the Amici della musica ‘Navarra’ association, led by Maestro Crocifisso Ragona, to sold out for the concert under the stars at the Timoleontee Walls with the great pianist Alberto Ferro, the director Epifanio Comis and the strings of the symphonic orchestra of the Vincenzo Bellini Conservatory of Catania.

A roundup of events that have taken place since the beginning of summer, thanks to the commitment of those who have decided to bet in the area and relaunch it through art, music and culture. From jazz to classical and rock, from the month of July in the courtyard of the Santa Maria di Gesù plexus various professionals have alternated who have excited, evening after evening, the audience present. Performing were the duo Davide Falci and Simone Armenia, the Glance up quartet, the guitarist Elio Lombardo, The Apples Revival, the duo Davide Sciacca and Michele Cancemi, Sicily Denner Clarinet Ensemble, the duo Martina Vacca and Mirko Gangi, the trio Antonella Leotta, Salvo Di Salvo and Annalisa Mangano, the duo Mario Romeo and Emanuele Anzalone, the Acoustic Vibes Project, trio composed of Federica Mosa, Kevin Marchì and Cristian Falzone and the Jossy Botte Quartet, the Brasilian Project and Giuseppe Asero Organ Jazz Trio, events – the latter three – of Gela Jazz 2020, organized by the ArteMusica association of Loredana Melodia, in collaboration with the Friends of Music ‘Navarra’ association.

Great emotion also for the evening of classical music wanted by the cultural association Totus tuus of Pippo Leonardi at the Walls of Caposoprano. Under a starry sky, Maestro Alberto Ferro enchanted his city, which paid homage to him, to the symphony orchestra of the Vincenzo Bellini Conservatory of Catania and to the director Comis with a very long and moving applause.

Fundamental to allow the realization of all this was the support of some companies in Gela, which have always invested in the cultural redemption of the territory. “It is important to be there – said Totò Gatto, managing director of Ecoplast srl, one of the local companies that once again wanted to make its contribution – I believe it is essential that each entrepreneur, in view of their possibilities, gives support to those realities and associations that have decided not to give up, offering the city high level artistic and cultural opportunities. It was nice to see the enthusiasm with which so many citizens decided to participate in the events and to attend the music evenings that were proposed to them. It is our right to believe in it and it is our duty to make it possible. We, like other entrepreneurial realities, will continue to be there and we hope that more and more companies will feel involved. The city of Gela is hungry for culture! ”.

Meanwhile, another very important event is scheduled: Note da Oscar, a tribute to the music of the great Maestro Ennio Morricone with Croma Ensemble and the participation of the polyphonic choir Perfetta Letizia. The appointment is for Saturday 12 September, at the Timoleontee Walls, at 20:30. Free admission.

Ecoplast a sostegno della musica: “Crediamo nella cultura come crescita e riscatto”

By | Ecoplast e il sociale - Ecoplast and society

Ecoplast, ancora una volta, a sostegno della musica. L’azienda diretta dai fratelli Angelo e Totò Gatto continua a investire nella cultura, credendo nel valore delle sane e belle iniziative.

Stavolta la ditta ha contribuito al sostegno della stagione concertistica degli Amici della musica ‘Navarra’, che proporrà alla città di Gela un fitto e interessante calendario di appuntamenti per assaporare la musica dei grandi professionisti.

“L’eco della cultura – hanno affermato i responsabili di Ecoplast – può risollevare le sorti di un territorio. L’arte, in tutte le sue forme ed espressioni, dal teatro alla musica, è volano di crescita. Noi ci crediamo, continueremo a farlo e a scommetterci con tutte le forze”.

 

English version

Ecoplast, once again, in support of music. The company run by the brothers Angelo and Totò Gatto continues to invest in culture, believing in the value of healthy and beautiful initiatives.

This time the company has contributed to the support of the concert season of the Friends of Music ‘Navarra’, which will offer the city of Gela a busy and interesting calendar of events to enjoy the music of great professionals.

“The echo of culture – the managers of Ecoplast said – can revive the fortunes of a territory. Art, in all its forms and expressions, from theater to music, is a driving force for growth. We believe in it, we will continue to do it and bet with all our strength ”.